Come scegliere un bong o pipa ad acqua in 4 semplici passaggi

Quali sono i fattori più importanti quando si decide di acquistare un bong?

  • 1 Qualità e durata: valuta se il tuo bong verrà distribuito con amici o più per uso personale e scegli di conseguenza.
  • 2 Manutenzione: alcuni bong sono più facili da pulire rispetto ad altri. Pensa a quanta manutenzione vuoi avere con la tua pipa.
  • 3 Filtrazione e percolazione: una buona filtrazione fa la differenza quando si sceglie un ottimo bong. Questo è dove vuoi spendere un sacco di soldi.
  • 4 Erba secca o concentrato: a parte diversi accessori, le dimensioni e la forma dei bong determinano se sono migliori per erbe secche o concentrati, anche se ci sono crossover eccellenti per il doppio uso chiamati “pipe ad acqua a doppia funzione“.

Qualità del bong

Sai che le cose buone non sono economiche, ma non confondere il prezzo con la qualità.  Il più grande indicatore di qualità è il 100% dello spessore del vetro del bong. Non è il momento di comprare qualcosa con dettagli raffinati e intricati; vuoi qualcosa che può davvero colpire e sopportare di essere rovesciato alcune volte. Prova a trovare i bong che sono contrassegnati con vetro extra spesso o vetro di fabbricazione americana. Questi ti dureranno molto più a lungo.

Puoi anche trovare bong in vetro borosilicato. Questo è un tipo di vetro che è il migliore in assoluto per il fumo: è di alta qualità, completamente atossico ed extra resistente (ovvero la cosa perfetta da cui fumare).

Ora, potresti aver visto alcuni bong più elaborati con dettagli intricati. Queste sono cattive pipe? Affatto! Con i loro prezzi elevati e la delicata vetreria, vorrai assicurarti di avere anche qualcosa di più pesante per l’uso quotidiano.

Se sei qualcuno che è costantemente in viaggio o ti capita spesso di andare con lo zaino in spalla, potresti anche provare una pipa ad acqua in silicone. Questi tubi in silicone sono facili da trasportare. Aggiungi un po’ d’acqua ed erbe e sei a posto!

Infine, per qualità, vogliamo sottolineare che le dimensioni non contano. Mentre potresti aver sentito parlare di quei bong alti 6 piedi, ci piacerebbe vedere qualcuno effettivamente usarli e pulirli ogni giorno. Le dimensioni non significano risultati migliori; piuttosto, la dimensione è più di una scelta a seconda della necessità di portabilità e durata dell’inspirazione. Troverai bong di qualità di qualsiasi dimensione, quindi spetta a te decidere cosa può adattarsi al tuo appartamento o casa.

Pulizia del bong

Ogni volta che acquisti per la prima volta il tuo bong, assicurati di farne una bella foto, perché non durerà. Straordinariamente, i bong raccolgono naturalmente cenere e altre macchie dal fumo. Mentre ottenere un posacenere può sicuramente aiutare a mantenere pulito un bong, i tubi dell’acqua raccolgono naturalmente sporcizia all’interno, rendendo la pulizia un must. Non vorrai inalare questa roba! Poiché la pulizia è un fattore importante e dovrai pulire il bong regolarmente, dovrai capire che alcuni bong sono molto più facili da pulire rispetto ad altri. Ad esempio, i bong a tubo dritto sono un gioco da ragazzi da pulire e un semplice risciacquo e una pulizia con una spugna dovrebbero eliminare qualsiasi sporcizia.

Puoi anche cercare bong con pezzi rimovibili (anziché fissi) che semplificheranno la pulizia. Pensa a quanta manutenzione desideri ottenere con il tuo bong e fai il tuo acquisto di conseguenza.

Filtrazione del bong

Per i nostri fumatori più esperti là fuori, questo è il primo posto dove i tuoi occhi vanno quando si ottiene un nuovo bong: le percolatrici possono rendere un bong da buono a grande. Ci sono così tanti tipi di perc e alcuni bong in realtà presentano diverse combinazioni per darti un sapore in più.

Ci sono altre caratteristiche che aiutano a filtrare il fumo: puoi ottenere quello che viene chiamato un bong riciclatore per darti fumo. Questi funzionano spingendo e tirando il fumo attraverso più camere, aumentando la distanza che il fumo deve percorrere prima di colpire la bocca. Questo aiuta a raffreddare il fumo caldo in modo che non raggiungano i polmoni.

Ricorda, anche se hai un bong con pochissime o nessuna percolatrice, puoi sempre abbellirlo con alcuni accessori dell’ultimo minuto: infine, una rompighiaccio è un’ottima aggiunta per aiutarti a raffreddare il fumo. Trova i catturatori di ghiaccio incorporati nel collo del bong, oppure puoi acquistarne uno e aggiungerlo al tuo bong: basta lanciare alcuni cubetti di ghiaccio subito prima di fumare e avrai dei bei colpi freddi.

Erba secca o concentrato?

Anche se puoi sicuramente mettere una ciotola o un accessorio su qualsiasi bong, l’effetto non sarà più lo stesso. La maggior parte dei bong sono progettati per l’uso di erbe secche e verranno forniti con una ciotola di vetro standard. Questi bong non sono grandi per il concentrato ed ecco perché: i bong per erbe secche tendono ad essere più grandi e presentano più perc e sistemi di filtrazione. Perché? Bruciare l’erba secca combatte il fiore, creando fumo. Come probabilmente hai familiarità, il fumo non è la cosa migliore per i tuoi polmoni e ha bisogno di un po’ di raffreddamento e filtraggio per farti divertire.

I concentrati sono una storia completamente diversa: sono così belli che perderai gran parte del sapore in un bong più grande. Inoltre, poiché non vi è alcuna combustione effettiva in corso e quindi non c’è fumo, non è necessaria molta filtrazione quando si godono i concentrati tramite bong. In effetti, noterai che le piattaforme progettate appositamente per cere e concentrati sono spesso minuscole, ma offrono lo stesso livello che puoi ottenere con un grande bong.

Post Author: 4:20 Time